“Giustizia supermarket”. Tribunali & corruzione, casi e inchieste da “L’Espresso” a “Libero”

2778188588_cf114c57d6-e1392395780309

 “Picca maledetti & subito” è ormai il trend imperante in tribunali e procure d’Italia, cancellerie e uffici giudiziari: magistrati compiacenti e avvocati senza scrupoli , tariffari delle mazzette, viaggi, regali, scambi di favori d’ogni sorta e spericolate contiguità. Un vero e proprio “mercato della giustizia tanto all’etto!”  spunta  da inchieste, come da denunce, che delineano quello che il pm di Roma Nello Rossi su “L’Espresso” definisce oggi “un fenomeno odioso”, e che i cosiddetti “sfortunati” cittadini utenti di giustizia sino ad ora hanno però dovuto subire con l’aggravio di oneri e danni!!!

Buona lettura

TOGHE SPORCHE

La corruzione passa per il tribunale. Tra mazzette, favori e regali

Nei palazzi di giustizia cresce un nuovo fenomeno criminale. Che vede protagonisti magistrati e avvocati. C’è chi aggiusta sentenze in cambio di denaro, chi vende informazioni segrete e chi rallenta le udienze. Il Pm di Roma: ‘Un fenomeno odioso’

http://espresso.repubblica.it

29 aprile 2014

di Emiliano Fittipaldi

A Napoli, dove il caos è dannazione di molti e opportunità per gli scaltri, il tariffario lo conoscevano tutti: se un imputato voleva comprarsi il rinvio della sua udienza doveva sganciare non meno di 1.500 euro. Per “un ritardo” nella trasmissione di atti importanti, invece, i cancellieri e gli avvocati loro complici ne chiedevano molti di più, circa 15mila. «Prezzi trattabili, dottò…», rabbonivano i clienti al telefono.

Ma negli ultimi tempi magistrati compiacenti e avvocati senza scrupoli sono stati beccati anche nei Tar, dove in stanze anonime si decidono controversie milionarie, o tra i giudici di pace. I casi di cronaca sono centinaia, in aumento esponenziale, tanto che gli esperti cominciano a parlare di un nuovo settore illegale in forte espansione: la criminalità del giudiziario.

Quello campano non è un caso isolato. Se a Bari un sorvegliato speciale per riavere la patente poteva pagare un magistrato con aragoste e champagne, oggi in Calabria sono tre i giudici antimafia accusati di corruzione per legami con le ’ndrine più feroci. Alla Fallimentare di Roma un gruppo formato da giudici e commercialisti ha preferito arricchirsi facendo da parassita sulle aziende in difficoltà.  http://espresso.repubblica.it  Leggi tutto

L’INCHIESTA

Mazzette, favori, regali: la corruzione nei tribunali

http://www.liberoquotidiano.it

29 aprile 2014

Secondo i racconti dei testimoni il Tribunale e la Corte d’Appello partenopea sembrano un suk, con pregiudicati e funzionari impegnati a mercanteggiare sconti su sentenze e rinvii come in un supermarket. Dall’altro lato a raccogliere le offerte ci sono alcuni magistrati. L‘Espresso però va oltre e racconta il mercato delle sentenze anche in altre procure d’Italia.

Nello Rossi, procuratore aggiunto a Roma, prova a definire caratteristiche e contorni al fenomeno: «La criminalità del giudiziario è un segmento particolare della criminalità dei colletti bianchi. Una realtà tanto più odiosa perché giudici, cancellieri, funzionari e agenti di polizia giudiziaria mercificano il potere che gli dà la legge».

I casi. Se a Imperia un magistrato avrebbe aiutato un pregiudicato a evitare la “sorveglianza speciale” dietro lauto compenso, due mesi fa un giudice di pace di Udine, Pietro Volpe, è stato messo ai domiciliari perché (insieme a un ex sottufficiale della Finanza e un avvocato) firmava falsi decreti di dissequestro in favore di furgoni con targa ucraina bloccati dalla polizia mentre trasportavano merce illegale sulla Venezia-Trieste. Il giro d’affari dei viaggi abusivi protetti dal giudice era di oltre 10 milioni di euro al mese….http://www.liberoquotidiano.it Leggi tutto

Archivi – Giudici & Malaffare

“In che mani è la Giustizia?!” 2. Napoli: mazzette, baci & fascicoli manipolati

“In che mani è la Giustizia?!” In manette Pm di Roma, scambio sesso-favori

“Giustizia supermarket”. Tribunali & corruzione, casi e inchieste da “L’Espresso” a “Libero”ultima modifica: 2014-04-29T13:39:26+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "Amministrazioni allegre", "In che mani è la Giustizia?!!", Archivi, ARTICOLI, Attualità, Giudici & manette, GIUSTIZIA, pubblicazioni, ultimissime e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento