Maxi sequestro a impresa antiracket

3716306591

 

 

 

Un miliardo e mezzo

Colpito imprenditore antiracket Le denunce di Gaetano Virga, imprenditore del settore calcestruzzi, avevano consentito di arrestare 5 persone e avevano portato allo scioglimento del comune di Misilmeri

Rassegna stampa

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/ 8 luglio 2015

PALERMO – La Dia di Palermo sta eseguendo un sequestro di beni per un ammontare complessivo di oltre un miliardo e 600 milioni di euro, nei confronti di alcuni noti imprenditori, originari della provincia di Palermo, legati al mandamento di Corleone. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo su proposta del direttore della Dia. Il maxi sequestro da un miliardo e seicento milioni è stato messo a segno dagli investigatori della Dia ai danni di Gaetano Virga, imprenditore del settore calcestruzzi la cui azienda sede a Marineo. L’imprenditore aveva presentato numerose denunce contro il racket delle estorsioni. Le sue testimonianze avevano consentito di arrestare cinque persone ritenute i capimafia e gli esattori di Misilmeri. LEGGI TUTTO

Beni per un miliardo e 600 milioni di euro Palermo: sequestro record ai fratelli Virga imprenditori ritenuti vicini a Cosa nostra http://www.rainews.it/ 8 luglio 2015

Archivi – Antiracket “double face”. Gratteri “attenzione all’antimafia per mestiere”

Maxi sequestro a impresa antiracketultima modifica: 2015-07-08T10:11:58+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Antiracket "double face", Archivi, Comuni & inchieste, Comuni & mafia, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento