Mafia: condannato ex sindaco, 9 anni. Assolto in Cassazione

1472807_699341646745132_256688988_n

Assolto dall’accusa di mafia l’ex sindaco Ciro Caravà  http://www.trapanioggi.it/ 7  aprile 2016

Ciro Caravà in primo grado era stato assoltoapri

Mafia: condannato ex sindaco C.di Mazara

ANSA MARSALA (TRAPANI) 15 luglio 2015

La Corte d’appello di Palermo ha condannato a 9 anni l’ex sindaco di Campobello di Mazara (Tp) Ciro Caravà, per concorso in associazione mafiosa.

Accusa dalla quale l’ex primo cittadino era stato assolto in primo grado, il 6 febbraio 2014, dal Tribunale di Marsala (collegio presieduto da Gioacchino Natoli). Caravà, 56 anni, arrestato il 16 dicembre 2011, era alla guida di una giunta di centrosinistra. Il Comune venne sciolto per infiltrazioni mafiose il 27 luglio 2012.

Mafia: condannato ex sindaco, 9 anni. Assolto in Cassazioneultima modifica: 2015-07-15T20:04:48+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Comuni & mafia, Sindaci & manette, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mafia: condannato ex sindaco, 9 anni. Assolto in Cassazione

  1. scrive:

    CASTROFILIPPO (AGRIGENTO) – Sedici anni di reclusione per Antonino Bartolotta, 89 anni, ritenuto a capo della famiglia mafiosa di Castrofilippo (Ag) e 12 anni per Salvatore Ippolito, 58 anni, ex sindaco di Castrofilippo. La Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa e ha reso definitiva la sentenza di condanna.http://livesicilia.it 21 luglio 2015

    FONTE

    Mafia: chiesti 8 anni per ex sen. Sodano
    Ex sindaco Agrigento è accusato di concorso esterno

    http://www.ansa.it/sicilia/notizie 22 luglio 2015

    (ANSA) – PALERMO, 22 LUG – Il pm di Palermo Giuseppe Fici, davanti al Gup Sergio Ziino, ha chiesto la condanna a 8 anni per l’ex senatore dell’Udc ed ex sindaco di Agrigento Calogero Sodano accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

    Secondo il pm, Sodano sarebbe stato appoggiato dalla mafia anche alle elezioni senatoriali del 2001, con l’autorizzazione di Maurizio Di Gati. Fonte

Lascia un commento