Saguto spunta la spesa dagli Sgroi

Foto tratta da Internet

 

 

 

 

 

 

Dalle intrigate indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Palermo spunta un sospeso di diciottomila451euro dell’ex Presidente della Sezione misure e prevenzione Silvana Saguto al Sisa-Sgroi , supermercati sotto sequestro per l’indagine sul riciclaggio del denaro di Provenzano tra i cui dipendenti c’è pure un killer oggi condannato a 10 anni. Ma, agli occhi di un cittadino qualunque, e soprattutto a quelli di chi ha denunciato, quanto è opportuno che un giudice sotto scorta per minacce mafiose di morte, e che di beni sequestrati per mafia si occupa, scelga di fare la spesa proprio in quei supermercati e di fare pure sospesi per migliaia di euro?? Ma non si poteva evitare? A quale modello di assoluta trasparenza ci si deve rivolgere nelle Istituzioni di Palermo?

Continuiamo a leggere, sconsolati e…stupiti pubblichiamo

Rassegna stampa

Saguto. Il contrappasso: le sequestrano i beni – Rassegna stampa

Caso Saguto, l’atto d’accusa del ministro: venti capi di incolpazione. Azione disciplinare nei confronti dell’ex presidente della sezione Misure di prevenzione e dei giudici Chiaramonte, Licata, Alparone e Nicastro  di LIANA MILELLA e SALVO PALAZZOLO http://palermo.repubblica.it/ 5 ottobre 2016

Ultimissime La spesa al supermercato. La Saguto salda il conto

Negli anni la Saguto avrebbe fatto la spesa nel supermercato Sgroi e ha pagato, a più riprese, circa 50 mila euro. Nell’ultimo anno e mezzo circa i pagamenti, però, si erano fermati e così gli amministratori hanno battuto cassa. http://livesicilia.it/ di Riccardo Lo verso  17 Ottobre 2015 

IL RETROSCENA. Cena a casa Saguto. Con il tonno “sequestrato” alla mafia http://livesicilia.it 16 Ottobre 2015 di Riccardo Lo Verso

Accuse al giudice Saguto: incarico al figlio chef e la spesa gratis al market sequestrato

Beni confiscati alla mafia: in sette pagine l’atto di incolpazione del Csm: “Ha compromesso credibilità e prestigio delle toghe” http://palermo.repubblica.it di LIANA MILELLA e SALVO PALAZZOLO 15 0tt0bre 2015  Leggi tutto

L’INCHIESTA

Debito del giudice Saguto nel market tolto ai boss. “Non ero coinvolta nell’inchiesta, conto pagato”

http://palermo.gds.it/ di Riccardo Arena, Virgilio Fagone— 15 Ottobre 2015

Il giudice aveva un sospeso di 18.451 euro, dopo il sollecito del cassiere il marito ha effettuato un bonifico per oltre la metà

PALERMO. Tre anni di spesa nel supermercato sequestrato, pagando i conti di tanto in tanto. Un sospeso di 18.451 euro, solo in parte saldato, e nei giorni scorsi per di più. Silvana Saguto, l’ormai ex presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, sotto inchiesta per la gestione dei patrimoni miliardari tolti a Cosa nostra, rischia altri guai per i ritardi nei pagamenti ai supermercati Sgroi. Leggi tutto

Maxisequestro a Paolo Sgroi, ex patron dei supermercati Sisa Di Redazione VicenzaPiù | Mercoledi 27 Luglio 2011

Dipendente Sisa coinvolto pure nell’omicidio D’Angelo

Omicidio D’Angelo, 10 anni a Pulizzi e Briguglio

Omicidio D’Angelo, Condannato all’ergastolo Gaspare Di Maggio

Il caso Saguto sui beni confiscati. Gli avvocati rinunciano al mandato: “E’ venuta meno l’intesa sulla linea difensiva”. http://livesicilia.it/ 15 ottobre 2015

 

Saguto spunta la spesa dagli Sgroiultima modifica: 2015-10-15T12:31:45+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "I(m)prenditori & manette...", "In che mani è la Giustizia?!!", Archivi, Boss & professionisti, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Saguto spunta la spesa dagli Sgroi

  1. La Procura di Caltanissetta chiede altri sei mesi per approfondire le accuse nei confronti dell’ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale e i suoi coindagati
    http://palermo.repubblica.it di ALESSANDRA ZINITI 31 agosto 2016

    Ci vorranno almeno altri sei mesi perchè la Procura di Caltanissetta possa scrivere la parola “fine” nell’inchiesta sulle tante illegittimità emerse nella gestione della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo presieduta da Silvana Saguto, poi sospesa dalle funzioni e da un terzo dello stipendio dal Consiglio Superiore della magistratura.
    Il nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza non ha ancora consegnato l’esito delle indagini delegate dal pm Cristina Lucchini e così nei giorni scorsi agli indagati sono arrivate le proroge di indagine. A partire dal 10 settembre, gli inquirenti avranno altri sei mesi per approfondire le tante questioni rimaste ancora irrisolte su almeno una quarantina di amministrazioni giudiziarie incaricate dalla dottoressa Saguto di gestire alcuni dei più grossi patrimoni sequestrati ai mafiosi. Leggi tutto

Lascia un commento