Cosche & processi aggiustati, pure in Cassazione

imgres

D’Amico: “Ho corrotto due giudici per un’assoluzione”

Fonte http://www.gazzettadelsud.it/ 25.03.2016

Dalle parole di un pentito della mafia barcellonese, potente e sanguinario clan della provincia di Messina, emergono gravissime ipotesi di giudici “corrotti” e di uomini in divisa “al soldo del clan”. Lo scopo degli imputati di mafia era “aggiustare i processi”, persino in Cassazione, dove sarebbe saltato fuori il nome di un giudice “compiacente”.

L’inchiesta, dalla Dda di Messina è quindi passata, per competenza, alla Procura di Reggio Calabria, visti i giudici richiamati dalle dichiarazioni del pentito sottoposto al regime carcerario del 41 bis per reati di associazione a delinquere e plurimo omicidio.

Leggi tutto

Cosche & processi aggiustati, pure in Cassazioneultima modifica: 2016-03-29T12:56:56+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "In che mani è la Giustizia?!!", Archivi, Giudici & manette, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento