Mafia, “punti di vista”

imgres

Mafia: Roberti, lo Stato se vuole può sconfiggerla

Mafia: Cassazione conferma revoca confisca a fratello Messina Denaro. Salvatore Messina Denaro sta scontando in carcere una condanna per associazione mafiosa

Rassegna stampa

Mafia: Roberti, lo Stato se vuole può sconfiggerla. Procuratore nazionale ad incontro con studenti e insegnanti

ANSA 7 dicembre 2016

BOLZANO. “Lo Stato, se lo vuole, può sconfiggere la mafia e per riuscirci deve diffondere la cultura della legalità“. Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti, parlando a Bolzano ad oltre trecento fra studenti e insegnanti in un incontro organizzato dalla “Piattaforma delle Resistenze contemporanee”. Secondo Roberti, occorre “creare infrastrutture di sport e tempo libero per i giovani, oltre ai presupposti per il rispetto dei principi della Costituzione“. Leggi tutto

Mafia: Cassazione conferma revoca confisca a fratello Messina Denaro. Fratello boss latitante torna in possesso dei beni

Redazione ANSA 10 dicembre 2016

CASTELVETRANO (TRAPANI)La Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dalla Procura Generale di Palermo contro la decisione della Corte d’appello che il 2 ottobre 2015 aveva disposto la revoca della confisca dei beni subìta da Salvatore Messina Denaro, 62 anni, ex bancario, fratello del boss latitante Matteo Messina Denaro. I beni confiscati (società, terreni, denaro e un’auto per un valore complessivo stimato in 320 mila euro) tornano, dunque, nella piena disponibilità del fratello maggiore del boss castelvetranese. Attualmente, Salvatore Messina Denaro sta scontando in carcere una condanna per associazione mafiosa. Leggi tutto

 

Mafia, “punti di vista”ultima modifica: 2016-12-13T12:01:22+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "punti di vista", Archivi, ARTICOLI, cultura, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mafia, “punti di vista”

  1. scrive:

    http://www.siciliainformazioni.com 13 dicembre 2016

    Mafia, colonnello Di Stasio: “Ancora viva e ossessionata dalla ricerca di denaro”

    “Come emerge dalle indagini – dice ancora il comandante provinciale di Palermo – la principale preoccupazione per tutti i mafiosi è la tutela delle proprie ricchezze: aspetto che nella mentalità criminale è ritenuto prioritario persino rispetto alla durezza della vita in carcere da parte degli affiliati”. Ecco perché l’aggressione dei patrimoni mafiosi è “uno degli obiettivi principali dei carabinieri di Palermo nella lotta a Cosa Nostra. Leggi tutto

Lascia un commento