Strasburgo: “Italia indietro sull’anti-corruzione”

Strasburgo, Consiglio d'Europa

Strasburgo, Consiglio d’Europa

Rapporto annuale del “Greco”, organo del Consiglio d’Europa

http://www.ansa.it 07 giugno

Il Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO organo del Consiglio d ‘Europa) lo scorso 7 giugno 2017, come da fonte ANSA, ha indicato che “Per Strasburgo l’Italia è indietro sull’anti-corruzione”, perchè è “uno tra i Paesi che rispettano meno gli standard anti-corruzione europei”.

L’ultimo rapporto annuale indica che l’Italia, nel corso degli ultimi cinque anni, ha sviluppato solo per il 33% le raccomandazioni sulle metodologie di prevenzione e individuazione del reato di corruzione. Gli Stati, secondo il Greco, “hanno la tendenza a fare troppo affidamento sugli elementi repressivi della lotta alla corruzione, e a sottovalutare troppo spesso la forza ed efficacia dei meccanismi di prevenzione, che ora sono o troppo deboli o del tutto assenti” (Ansa).

Un’altra raccomandazione è stata poi rivolta dal GRECO alla “regolamentazione della pratica che vede giudici passare alla politica e poi magari tornare alla magistratura”, questo fenomeno emerge particolarmente in  Italia e in Olanda. Il GRECO raccomanda di stabilire idonei meccanismi che evitino “il rischio inevitabile, reale o percepito, che la magistratura sia politicizzata“. (ANSA)

Strasburgo: “Italia indietro sull’anti-corruzione”ultima modifica: 2017-06-10T11:08:41+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, GIUSTIZIA, POLITICA, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento