Usura, clan e mele marce delle forze dell’ordine. Arresti in tutta Italia

mele.jpg
Riciclaggio, 56 arresti Gip: “Frode colossale”
Pm chiede arresto Scaglia e di un senatore Pdl. “Commissariare Fastweb e Telecom Sparkle”
Fonte ANSA
23 febbraio, 2010
18:42

ROMA
– Un maxi riciclaggio di denaro sporco, per un ammontare complessivo di circa due miliardi di euro, è stato scoperto dai carabinieri del Ros e dalla Guardia di Finanza: 56 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Roma, su richiesta della procura distrettuale antimafia, in corso di esecuzione in varie località italiane ed estere.

ARRESTATO MAGGIORE DELLA GDF ROMA

ROMA – C’é anche un maggiore della Guardia di Finanza, Luca Berriola in servizio presso il comando di tutela della finanza pubblica, tra i destinatari dei mandati di arresto nell’ambito dell’indagine ‘Broker’ della Dda di Roma. Berriola avrebbe contattato l’imprenditore campano Vito Tommasino, titolare della ‘Axe techonology’ (attiva a Roma nel settore degli impianti) per agevolare il rientro dall’estero di un milione e mezzo di euro dell’organizzazione criminale transnazionale sgominata oggi. In pratica le società di Tommasino avrebbero dovuto emettere false fatture per far rientrare i capitali ‘sporchi’. L’imprenditore e il finanziere avrebbero dovuto guadagnare un compenso pari al 2,5% del capitale recuperato.

INDAGATE TELECOM ITALIA,SPARKLE E FASTWEB

ROMA – Risultano indagate anche le societa’Telecom Italia, Sparkle e Fastweb, nelle persone dei legalirappresentanti pro tempore, nell’inchiesta della Procura di Romasu un maxiriciclaggio. E’ quanto si legge nei capi diimputazione presenti nell’ordinanza emessa dal gip del tribunalecapitolino. Le due aziende sono coinvolte, per un periodo fino al 2007,in base al decreto legislativo 231/01, nel quale e’ definita laresponsabilita’ amministrativa delle persone giuridichederivante da fatto illecito altrui. L’accusa e’ di associazioneper delinquere transnazionale pluriaggravata.

GRASSO,COINVOLTA ANCHE CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

ROMA – Nell’operazione ‘Phunchard-Broker’ – nell’ambito della quale sono state emesse dalla Dda di Roma 56 ordinanze di custodia cautelare – ci sono aspetti nei quali è coinvolta anche la criminalità organizzata. Lo sottolinea il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, esprimendo “grande apprezzamento per il Ros e la Gdf che attivando meccanismi di cooperazione internazionale sono riusciti a ricostruire un complicatissimo giro di capitali e frodi-carosello, di ingentissimo valore. E ci sono anche aspetti che dimostrano il coinvolgimento della criminalità organizzata”.

CAMORRA: SMANTELLATA ORGANIZZAZIONE ALLEATA DEI CASALESI
30 ORDINANZE CUSTODIA IN CARCERE. COINVOLTI POLIZIOTTI

Fonte ANSA

22.02.2010

CASERTA- Oltre duecento agenti della Squadra Mobile e della Polizia Stradale di Caserta stanno eseguendo dalle prime ore di oggi 30 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della DDA partenopea nei confronti di altrettanti esponenti del clan camorristico “Farina – Martino”, alleato dei casalesi ed operante nella zona di Maddaloni .

Tra i destinatari dei provvedimenti, tutti indiziati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, figurano anche rappresentanti delle Forze di Polizia accusati di rifornire l’organizzazione di ingenti quantitativi di hashish ,cocaina ed ecstasy, che acquistavano nella zona di Secondigliano, a Napoli.

Usura, clan e mele marce delle forze dell’ordine. Arresti in tutta Italiaultima modifica: 2010-02-23T11:11:00+01:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, GIUSTIZIA, ultimissime e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento