Mele Marce 12. Maresciallo indagato: soldi & rivelazione di segreto

551691691

Klicca. Agevolò un amico indagato per mafia. Ridotta pena a colonnello

Klicca MAFIA. Bancarotte per arricchire i clan a Catania. Undici arresti, anche un finanziere (NOMI)

Caltanissetta, maresciallo chiede soldi per togliere denunce

Il sottufficiale è stato pure indagato da altre Procure per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e ricettazione

http://www.gds.it

28 marzo 2014

di VINCENZO FALCI

CALTANISSETTA. Pretendeva soldi per cancellare una denuncia presentata in caserma. Ed a più riprese avrebbe chiesto al malcapitato oltre mille e settecento euro. Ma questo è solo l’ultima della grane giudiziarie che sono piovute sul capo di un maresciallo dell’Arma, Vincenzo M. (difeso dagli avvocati Walter Tesauro ed Ernesto Brivido), ora sospeso dal servizio. Sì, perché il suo nome è finito al centro di inchieste, aperte da altre procure italiane, per truffa, ricettazione ma anche per vicende legate a prostituzione.

Ma sul capo del sottufficiale pende pure ben altro. A cominciare da un’inchiesta, del lontano 2005, in cui è stato coinvolto con ipotesi pesantissime: favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e rivelazione di segreti d’ufficio, almeno altre tre denunce tutte risalenti a sette anni fa. Leggi tutto

Archivio-Mele Marce 11. Manette per vice questore aggiunto, concorso esterno

Mele Marce 12. Maresciallo indagato: soldi & rivelazione di segretoultima modifica: 2014-03-29T10:41:52+01:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Archivi, ARTICOLI, GIUSTIZIA, Mele Marce, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento