Rotte di lusso. Immigrati 4 stelle

destinaz isola tesoro

Dalle cronache, purtroppo ormai giornaliere, sullo spregevole sfruttamento dei migranti, a fine di lucrosi affari sporcati dal sangue degli ultimi della terra, emerge chiaramente la strategia delle “rotte di lusso”, ovvero l’uso di yacht e di velieri che, stando alle ultime notizie, puntano ad ormeggi sicuri, verso porticcioli e approdi turistici delle “perle” d’Italia. Di seguito rimandiamo all’ultimo approdo verso l’Isola di Capo Rizzuto. A corredo di questo squallido “incoming”, sempre secondo le ultimissime, ci sarebbero già pronti gli alberghi travestiti da “centri d’accoglienza”  con incasso sicuro da “mungere” alla UE…  Buona lettura

Isola Capo Rizzuto. Intercettato veliero con 35 migranti

http://www.gazzettadelsud.it/ 6 giugno 2015

Un veliero bialbero di 12 metri battente bandiera Usa con a bordo 35 migranti, tra cui 8 donne, una delle quali incinta, 8 bambini e due presunti scafisti ucraini, è stato intercettato da un guardacoste.

Un veliero bialbero di 12 metri battente bandiera Usa con a bordo 35 migranti di nazionalità siriana ed irachena, tra cui 8 donne, una delle quali incinta, 8 bambini e due presunti scafisti ucraini, è stato intercettato da un guardacoste ed una vedetta del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Vibo Valentia, insieme a unità della Guardia costiera di Crotone, a dieci miglia da Isola Capo Rizzuto. LEGGI TUTTO

KLICCA Hotel alias centri d’accoglienza. Mafia Capitale 2

Rotte di lusso. Immigrati 4 stelleultima modifica: 2015-06-06T12:38:17+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "Amministrazioni allegre", "Carità commerciale", Archivi, ARTICOLI, Comuni & mafia, STORIE VERE, Stragi di migranti, ultimissime. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rotte di lusso. Immigrati 4 stelle

  1. Pingback: Hotel alias centri d’accoglienza. Mafia Capitale 2 | A. R. I. G.

  2. Maroni, niente soldi ai Comuni che accolgono i migranti
    http://www.ansa.it/ 7 giugno 2015
    Ai sindaci che dovessero accoglierli ridurremo i trasferimenti regionali come disincentivo alla gestione delle risorse”. “Non devono farlo, poi chi lo fa violando la legge, violando le disposizioni che io ho dato, subirà questa conseguenza”, ha aggiunto Maroni. Il governatore lombardo ha poi detto di voler “incontrare Zaia e Toti nei prossimi giorni per prendere iniziative comuni”. LEGGI TUTTO

Lascia un commento