Sicilia “spuntano terreni svenduti” a prezzo vile

index

Rassegna stampa – L’Inchiesta su terreni demaniali “svenduti” a privati

Valle dei Templi quel terreno svenduto ai privati

La Regione apre un’indagine sulla cessione di 50 beni a partire dal caso di Agrigento

http://palermo.repubblica.it  8 aprile 2016 di ANTONIO FRASCHILLA

La prima revoca è scattata ieri, ma si annunciano molte sorprese dall’ispezione avviata dalla Regione su cinquanta compravendite senza evidenza pubblica di terreni e beni demaniali a privati in giro per l’Isola, da Stromboli ad Agrigento, da Furnari a Porto Empedocle

Ad Agrigento la Regione ha ceduto un pezzo del giardino di Villa Genuardi, nel cuore della Valle dei Templi e sede della Soprintendenza, alla società che gestisce un l’albergo attiguo, l’hotel Valle dei templi. La società si chiama Tas e fa riferimento allo studio legale Sinastra, suocero del deputato nazionale di Forza Italia, Riccardo Gallo Afflitto. Accade che nel 2013 il demanio cede alla Tas 4 mila metri quadrati di terreno. Una parte ricade in zona non vincolata, ma una parte di questo terreno ricade all’interno dell’area archeologica ed è assolutamente inalienabile per legge. Costo della compravendita, circa 10 mila euro…

L’altro caso sollevato dalle Iene riguarda invece il Comune di Furnari. «Ho presentato già lo scorso anno una denuncia per la vendita di un terreno di all’interno di un parco urbano e a due passi dal mare — dice il sindaco Foti — si tratta di un’area di 20 mila metri quadrati venduta ad appena 4 mila euro, a fronte di una valutazione fatta negli anni Novanta dall’Intendenza di finanza di Messina pari a 300 milioni delle vecchie lire…Leggi tutto

Sicilia “spuntano terreni svenduti” a prezzo vileultima modifica: 2016-04-08T09:17:40+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in RASSEGNA STAMPA, STORIE VERE, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento