“Terzo livello”. I(m)prenditori, la cosa pubblica , i faccendieri

images

 

 

 

 

Un comitato d’affari a Messina, arresti

Rassegna stampa

Politici, imprenditori, esponenti criminalità e faccendieri http://www.ansa.it/sicilia 2 agosto 2018

L’inchiesta, denominata ‘Terzo livello’, ha svelato l’esistenza di un comitato d’affari che per anni ha gestito la cosa pubblica nella città dello Stretto.
C’è anche l’ex presidente del Consiglio comunale di Messina, Emilia Barrile, tra gli indagati dalla Dia che ha eseguito al momento 13 provvedimenti cautelari (un arresto in carcere, dieci ai domiciliari e due misure interdittive) nell’ambito di una indagine della Procura che ha svelato l’esistenza di un comitato d’affari che gestiva la cosa pubblica per fini privati.
Barrile, prima nel centrosinistra, poi passata al centrodestra per transitare alla fine a una lista civica sua, quella de i Leali, è risultata la più votata alle ultime elezioni comunali dove ha preso 2800 preferenze. La lista, però, non ha superato lo sbarramento del 5% Leggi tutto http://www.ansa.it/sicilia 2 agosto 2018

“Posti di lavoro in cambio di voti”, a Messina ai domiciliari l’ex presidente del Consiglio
di Silvia Iacono http://messina.gds.it/ 2 agosto 2018
La Dia di Messina, in sinergia con il centro operativo di Catania, supportata dai centri e sezioni di Reggio Calabria, Palermo, Bari, Roma, Caltanissetta, Catanzaro ed Agrigento, hanno dato esecuzione a 13 ordinanze cautelari, emesse dal gip presso il tribunale di Messina, nei confronti di esponenti di spicco della politica cittadina e della criminalità peloritana, imprenditori e faccendieri di origine messinese.

Tutti i nomi http://messina.gds.it/2018/08/02/

“Terzo livello”. I(m)prenditori, la cosa pubblica , i faccendieriultima modifica: 2018-08-02T11:11:31+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Comuni & inchieste, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento