Csm. Palermo, 7 candidati procuratore capo

images

Giustizia: per capo procura Palermo sette candidature al Csm

http://notizie.tiscali.it

di Adnkronos

11 dicembre 2013

Roma, (Adnkronos) – Sono 7 le candidature arrivate al Consiglio superiore della magistratura per il posto di procuratore capo di Palermo, in vista della scadenza dell’incarico di Francesco Messineo, il 1 agosto prossimo. Tra gli altri hanno presentato domanda alla quinta commissione del Csm, competente per gli incarichi direttivi, quattro procuratori siciliani: quelli di Messina, Guido Lo Forte, di Caltanissetta, Sergio Lari, di Agrigento, Renato di Natale, di Termini Imerese, Antonio Morvillo, cognato di Giovanni Falcone.

Gli altri candidati sono Santi Consolo, pg a Catanzaro, Roberto Alfonso, procuratore a Bologna, Francesco Lo Voi, ex consigliere al Csm, che attualmente ricopre un incarico a Bruxelles.

Csm. Palermo, 7 candidati procuratore capoultima modifica: 2013-12-11T16:46:09+00:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, articoli,giustizia, comunicati, GIUSTIZIA, POLITICA, riceviamo e pubblichiamo, ultimissime e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Csm. Palermo, 7 candidati procuratore capo

  1. giustizianews scrive:

    Giustizia: insediato Corselli, nuovo procuratore aggiunto Palermo

    Il Fatto Nisseno
    7 marzo 2014

    PALERMO – Con una breve cerimonia nell’aula della seconda sezione penale del palazzo di giustizia a Palermo, dinanzi al presidente di sezione Pasqua Seminara, si è insediato stamattina il nuovo procuratore aggiunto di Palermo Claudio Corselli.
    Già procuratore aggiunto prima ad Agrigento e poi a Siracusa, Corselli è stato nominato dal plenum del Csm a metà novembre e sarà un altro dei vice del procuratore capo Francesco Messineo. In servizio infatti sono gli aggiunti Vittorio Teresi, Leonardo Agueci, Dino Petralia e Maurizio Scalia. Resta ancora una casella da riempire: quella dell’aggiunto Nino Gatto, fuori ruolo per motivi di salute. Fonte

Lascia un commento