Da “Libero”, LE STRAGI DEL ’92-93 Le bombe di mafia sono la prova del golpe rosso

 

iamge

 

Analisi

La sinistra che non ha battuto la mafia dà la colpa a Berlusconi

di GERONIMO

Tratto da “Libero

del 3 Giugno 2010

Se a parlare non fossero stati uomini che conosciamo bene per averli frequentati in ragione delle loro cariche istituzionali di alto livello, questa sarebbe la volta in cui rinunceremmo al nostro tradizionale “bon ton” per seppellirli con insulti e con risate.

Ci riferiamo a Carlo Azeglio Ciampi, Antonio Maccanico e Andrea Manzella e, ultimo in ordine di tempo, Oscar Luigi Scalfaro che, quasi fossero guidati da un direttore d’orchestra rimasto nell’ombra, ci spiegano, con il piglio severo degli statisti, che le bombe mafiose del ’93 generarono il timore di un colpo di Stato. Il via lo ha dato l’ex presidente della Repubblica Ciampi con una sua intervista al quotidiano “la Repubblica “ mentre Maccanico e Manzella hanno aggiunto alcuni dettagli che meglio sarebbero stati collocati nella sceneggiatura dell’indimenticabile “banda degli onesti” di Totò e Peppino.

LEGGI TUTTO http://la-tua-voce.it/index.php?set=238&blog_tool_id=&local_page=blog&left_local_page=&month=&year=&users_table=&dom_sld=la-tua-voce&dom_tld=it&sito_gratis=&sito=&leggi_risposte=1095036

Da “Libero”, LE STRAGI DEL ’92-93 Le bombe di mafia sono la prova del golpe rossoultima modifica: 2010-06-04T11:33:00+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, GIUSTIZIA, POLITICA, pubblicazioni, ultimissime e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento