Caso Tutino, ostacolava i colleghi

Reintegrati a Villa Sofia quattro medici

Rassegna stampa

Rientrano nell’unità operativa di Chirurgia plastica e maxillo facciale Daniela Bagnasco, Giuseppe Lo Baido, Francesco Mazzola e Dario Sajeva. Erano stati boicottati dal chirurgo arrestato

http://palermo.repubblica.it 1 agosto 2015

Dopo la bufera dell’arresto del chirurgo plastico Matteo Tutino Villa Sofia cerca di tornare alla normalità. Da oggi, con una disposizione di servizio a firma del direttore sanitario Giovanni Bavetta, è stato disposto il rientro nell’unità operativa di Chirurgia plastica e maxillo facciale di Villa Sofia dei medici Daniela Bagnasco, Giuseppe Lo Baido, Francesco Mazzola e Dario Sajeva. Gli ultimi due, anche secondo l’inchiesta della procura, sarebbero stati ostacolati da Tutino che aveva già firmato le lettere di licenziamento. LEGGI TUTTO

Archivi – Lucia Borsellino “Sanità un coacervo di interessi”

Archivi – Sicilia, in manette chirurgo di politici e giudici

 

Caso Tutino, ostacolava i colleghiultima modifica: 2015-08-01T17:25:17+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "Amministrazioni allegre", Archivi, ARTICOLI, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Caso Tutino, ostacolava i colleghi

  1. Pingback: Tutino, spunta “carpetta investigativa” | la tua voce libera

Lascia un commento