Hotel San Bartolomeo – Ustica: il Genio Civile ha rilasciato conformità e collaudo nel 1983.

Accesso Atti presso Genio Civile di Palermo in data 7 settembre 2017

Accesso Atti presso Genio Civile di Palermo in data 7 settembre 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

fonte arig.myblog.it

Si rende pubblico il documento, già da tempo depositato nei procedimenti penali e civili pendenti presso la Procura della Repubblica ed il Tribunale di Palermo, nonche’ trasmesso contestualmente alla Prefettura di Palermo, relativo all’accesso atti del 7 settembre 2017 del Sig. Bonura Baldassare presso il Genio Civile di Palermo, relativamente alla pratica “Hotel San Bartolomeo” sito in Ustica (Pa).

L’accesso atti è stato espletato dal Sig. Bonura Baldassare a difesa del diritto reale in capo all’albergo, per accertare l’esistenza della documentazione attestante la conformità dell’ “Hotel San Bartolomeo” ed il collaudo dello stesso edificato in c.a. secondo la Legge n. 64 del 1974 vigente in zona sismica.

Scrive il Dirigente del G.C. di Palermo: “Agli atti di questo ufficio risulta presentata istanza di autorizzazione d’inizio lavori di cui al prot. N. 12467 del 05/07/1977. Risulta inoltre richiesta di certificato di conformità per i lavori di cui al N.O. n. 17844 del 01/10/1980 e rilascio certificato di conformità e collaudo prot. N. 11311 del 14/06/1983”.

A Certificato di conformità uff del Genio Civile 1983_Pagina_1

A Certificato di conformità uff del Genio Civile 1983_Pagina_1

2 B Certificato di conformità uff del Genio Civile 1983_Pagina_2

2 B Certificato di conformità uff del Genio Civile 1983_Pagina_2

Ciò corrisponde, e quindi attesta veridicità, a quanto, da tempo, già trasmesso dal Sig. Bonura a tutti gli Organi Inquirenti, di Governo e di Controllo, ovvero al fatto che a quella data, 14 giugno 1983, non solo al Sig. Bonura, ma anche alla Prefettura di Palermo e al Sindaco del Comune di Ustica veniva trasmesso il documento dal Genio Civile attestante il certificato di conformità e di collaudo dell’Hotel San Bartolomeo: tant’è che al Genio Civile OGGI l’albergo non risulta abusivo. Infatti, negli uffici del Genio Civile risultano esistenti i fogli del registro cartaceo sui quali vennero annotate le istanze ed i protocolli dei documenti in questione, che quindi attestano la piena regolarità dell’Hotel San Bartolomeo di Ustica, seppure “sprovvisti di posizione di archivio”.

Vista la “negligenza” con cui alcuni giornalisti di talune testate locali hanno pubblicato articoli sull’Hotel San Bartolomeo, senza interpellare il proprietario, né quindi accertando fonti e documenti riguardanti l’intera pratica edilizia dello stesso, si è ritenuto doveroso rendere pubblica questa ennesima prova della piena regolarità dell’Hotel San Bartolomeo 4 stelle di Ustica, che si è voluto far chiudere con un guazzabuglio di errori firmati da provetti quanto noti “azzeccagarbugli”  che, prove alla mano, meritano questa sempreverde citazione manzoniana.

Ustica. Hotel San Bartolomeo. Il perito: “non è abusivo”

All.-n-14-Perizia-Riina_Pagina_01

Perizia tecnica sulla Concessione Edilizia n. 331 Bonura – disposta dal Comune di Ustica, a seguito di nota n. 4415 del 6 luglio 1985 inviata al Collegio dei Geometri della Provincia di Palermo, la cui risposta fu protocollata al Comune il 3 agosto 1985 con Prot. N° 5077.

Così scrive il Geometra: in merito all’ “INIZIO DEI LAVORI”:

• Come detto precedentemente, la concessione n. 331 fu rilasciata dal Comune in base al progetto presentato dai concessionari e munito del visto n. 12467 dell’Ufficio del Genio Civile del 5.7.I977 soltanto ai sensi dell’art. I7 della legge 2.2.1974 n. 64.

• In tale visto l’Ufficio del Genio Civile nel prescrivere la esecuzione di alcuni adempimenti da parte dei concessionari (indagini geognostiche da effettuare a seguito degli scavi di sbancamento ed in base ai quali risultati confermare i calcoli di staticità e l’adozione delle strutture di fondazioni con travate anche perimetrali da cui inizino le armature dei pilastri), subordinava a tali adempimenti la autorizzazione ad iniziare i lavori ai sensi dell’art. 18 della legge 2.2.1974 n. 64.

•L’art. I8 della sopracitata legge recita testualmente “FERMO RESTANDO L’OBBLIGO DELLA LICENZA EDILIZIA DI COSTRUZIONE PREVISTA DALLA VIGENTE LEGGE URBANISTICA, NELLE LOCALITA’ SISMICHE…NON SI POSSONO INIZIARE I LAVORI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DALL’UFFICIO DEL GENIO CIVILE.

Conclude il Geometra : “DA QUANTO ESPOSTO SOPRA NE CONSEGUE IN FATTO LA VALIDITA’ DELLA CONCESSIONE EDILIZIA N. 331 DEL 31.8.1978.”

Gargano richiesta tecnico al Cons Ord. Geometri

Hotel San Bartolomeo – Ustica: il Genio Civile ha rilasciato conformità e collaudo nel 1983.ultima modifica: 2018-04-05T20:50:34+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Caso giudiziario e documenti, Comuni & inchieste, comunicati, ultimissime, Ustica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento