Montante. Marino: “Stato Incapace e silente”.

3716306591

Rassegna stampa
Lo afferma, in una nota, il magistrato Nicolò Marino, ex assessore regionale all’Energia della giunta Crocetta, parte lesa nell’inchiesta della Procura di Caltanissetta sul cosiddetto “sistema Montante“.

CALTANISSETTA L’inchiesta Montante, Marino: “Stato incapace e silente”.
http://livesicilia.it/2018/05/21/

E – sostiene Marino – non si dica: ‘aspettiamo l’esito dei processi” perché, prescindendo da questi, due dati sono certi: che Montante dialogava con esponenti della criminalità organizzata e con uomini dello Stato. E qui non c’è niente da attendere: minacciava chi non stava con lui, controllava giornalisti, trovava spazio fra le forze dell’ordine che facevano a volte anche indagini per suo conto contro nemici dichiarati o presunti – aggiunge Marino – e aveva facile accesso in alcune Procure e a server per accedere a banche dati delle imprese; faceva sottoscrivere esposti al Parlamento nazionale per impedire la conversione in legge del ‘decreto sull’emergenza sull’intero ciclo dei rifiuti nella città di Palermo e, limitatamente all’impiantistica, sul restante territorio siciliano“. “Abbiano le istituzioni il buon gusto – conclude – di non rispondere ‘che si è approfittato della buona fede altrui”.

Montante, dicono i Pm: “svolta legalitaria di facciata”

Montante. Marino: “Stato Incapace e silente”.ultima modifica: 2018-05-22T11:25:52+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "I(m)prenditori & manette...", Antiracket "double face", Leggiamo & pubblichiamo, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento