Comuni & Mafia 8. Arrestati sindaco e 5 assessori Scalea

2601396145.jpg

KLICCA Intreccio mafia-politica. Comune in mano alle ndrine

‘Ndrangheta: arrestati sindaco e 5 assessori Scalea

Vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza tra Calabria, Bari, Matera, Terni e Salerno per l’arresto di 38 persone

Da giunta Scalea appalti cosca dopo voto

ANSA

12 luglio 2013

COSENZA – Il sindaco di Scalea Pasquale Basile, eletto a capo di una lista civica, e 5 assessori della sua giunta figurano tra le persone arrestate stamani dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza. Il sindaco di Scalea, comune della fascia tirrenica cosentina, secondo quanto si è appreso, è accusato di associazione mafiosa.

I 38 provvedimenti restrittivi eseguiti stamani dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza tra le province di Cosenza, Bari, Matera, Terni e Salerno, sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

Da giunta Scalea appalti cosca dopo voto – L’operazione che stamani ha portato all’arresto di 38 persone, tra le quali il sindaco di Scalea Pasquale Basile e 5 assessori della sua Giunta, ha colpito la cosca Valente-Stummo, operante a Scalea e nei comuni vicini e che, secondo gli investigatori, è subordinata alla cosca Muto di Cetraro. La cosca, secondo l’accusa, nelle elezioni del marzo 2010 sarebbe riuscita a far eleggere propri candidati al Comune di Scalea i quali si sarebbero poi prodigati per concedere appalti a imprese legate alla cosca stessa. Tra gli arrestati figurano anche funzionari e tecnici del Comune di Scalea.

La cosca, grazie anche alla disponibilità di armi comuni e da guerra, sarebbe riuscita ad ottenere l’assoggettamento e l‘omertà dei cittadini riuscendo così a sfruttare le risorse economiche della zona. Vai all’articolo

Rassegna stampa

Comuni & Mafia 7. Infiltrazioni in Campania e Sicilia

Comuni & Mafia 8. Arrestati sindaco e 5 assessori Scaleaultima modifica: 2013-07-12T09:52:00+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, GIUSTIZIA, POLITICA, ultimissime e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento