Sicilia E-servizi. Gip: indagati Ingroia, Crocetta, ex assessori. Cassazione annulla

Rassegna stampa

Prosegue la rassegna stampa sulla gestione della Regione Sicilia di progetti, software e personale. Ora anche il Gip della Procura della Repubblica di Palermo chiede l’iscrizione coatta di soggetti noti, per un’indagine parallela a quella già avviata dalla Corte dei Conti. Buona lettura

Assunzioni a Sicilia e-Servizi, in Cassazione annullata la condanna a Crocetta e Ingroia

Giornale di Sicilia di Simona Licandro — 28 Giugno 2018 -La Cassazione ha annullato per un difetto di giurisdizione la sentenza della Corte dei conti sul presunto danno erariale contestato all’ex presidente della Regione Rosario Crocetta, all’ex pm Antonio Ingroia, a ex assessori e burocrati regionali.

L’INCHIESTA

Sicilia e Servizi, chiesta iscrizione coatta per Crocetta e Ingroia

http://gds.it 9 Marzo 2015

PALERMO. Il gip di Palermo Lorenzo Matassa ha respinto la richiesta di archiviazione dell’inchiesta sulle assunzioni illegittime alla società Sicilia E- Servizi aperta, a carico di ignoti, dalla Procura. Nel suo provvedimento il magistrato impone, inoltre, ai pm l’iscrizione coatta nel registro degli indagati dei nomi individuati dalla polizia giudiziaria che fece gli accertamenti: Antonio Ingroia, ex pm ora amministratore unico della partecipata regionale, il governatore Rosario Crocetta e gli assessori dell’epoca Antonino Bartolotta, Ester Bonafede, Dario Cartabellotta, Nelli Scilabra, Michela Stancheris, Patrizia ValentiLEGGI TUTTO

Assunzioni a Sicilia e-Servizi, ordine del gip “Crocetta e Ingroia vadano a giudizio”

http://palermo.repubblica.it 9 marzo 2015

La procura, all’epoca diretta da Francesco Messineo, il 28 luglio scorso, nonostante il rapporto della Finanza, aveva chiesto di archiviare il fascicolo senza nemmeno identificare i presunti responsabili, ma trattando il fascicolo come “ignoti”. Ora il Gip Matassa rileva che “non possono dirsi ignoti coloro che sono stati compiutamente identificati dalla polizia giudiziaria, nella nota depositata il 14 aprile 2014″. Inoltre l’ipotesi, già formulata dai magistrati contabili, è quella di avere arrecato un ingiusto vantaggio, anche patrimoniale, a soggetti che, senza la violazione di legge, non avrebbero ricevuto il denaro: in altri termini, non si tratta solo di una violazione erariale ma anche di un reato. LEGGI TUTTO

Archivi – Sicilia e-Servizi, progetti & inchieste 7 marzo 2015

Corte conti indaga su Crocetta e Ingroia, danno erariale 2,2 milioni 18 aprile 2014

Sicilia E-servizi. Gip: indagati Ingroia, Crocetta, ex assessori. Cassazione annullaultima modifica: 2015-03-09T20:09:21+01:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Archivi, RASSEGNA STAMPA, tecnologia, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sicilia E-servizi. Gip: indagati Ingroia, Crocetta, ex assessori. Cassazione annulla

  1. Pingback: Sicilia e Servizi. Crocetta e Ingroia indagati | la tua voce libera

Lascia un commento