Rostagno, lo uccise il sistema mafioso

rostagno_man2-e1393512289612

Mafia, omicidio Rostagno: ergastolo per 2 boss trapanesi (ANSA)

Sentenza Rostagno. I Giudici accusano i testi, atti in procura (Palermo Repubblica)

Rostagno: 26 anni per una sentenza tra depistaggi e omissioni

I pm nella loro requisitoria non hanno escluso il possibile coinvolgimento dalla loggia massonica coperta “Iside 2” a cui erano iscritti personaggi potenti del trapanese, boss e politici influenti.

http://www.agi.it/

23:53 15 MAG 2014

 (AGI) – Trapani. Sono stati necessari 26 anni, di cui gli ultimi 3 trascorsi in un’aula di tribunale, per arrivare a una prima verita’ processuale – l’ergastolo per il capomafia e il killer inflitto stasera – sull’assassinio del sociologo e giornalista Mauro Rostagno, freddato a 46 anni, la sera del 26 settembre 1988 in contrada Lenzi a Valderice (Trapani) a pochi metri dalla comunita’ terapeutica “Saman” da lui costituita

  Torinese d’origine ma “trapanese per scelta”, il fondatore di Lotta Continua che negli anni ’80 additava i boss dagli schermi della piccola emittente televisiva Rtc sarebbe stato ucciso dalla mafia, “infastidita” dalla sua attivita’ giornalistica di denuncia. E’ questa la tesi sostenuta dall’accusa nel processo che si e’ aperto il 2 febbraio 2011 davanti alla Corte d’Assise di Trapani a carico del capomafia Vincenzo Virga e del sicario della famiglia mafiosa locale Vito Mazzara, ritenuti rispettivamente mandante ed esecutore dell’agguato. Un dibattimento durato 3 anni e 3 mesi per un totale di 76 udienze celebrate, 144 testi ascoltati e 4 perizie eseguite. Il delitto, per i pm della Dda di Palermo Francesco del Bene e Gaetano Paci, fu eseguito secondo un “modus operandi tipicamente mafioso“.

Ma al processo si arriva dopo anni di depistaggi e omissioni – oggetto di un’indagine parallela della Dda di Palermo – e di piste investigative imboccate ma poi archiviate, come quella “interna” alla Saman che nel ’96 porto’ all’arresto di Serra e altri ospiti della comunita’, nonche’ dell’ex compagna della vittima, Chicca Roveri. Il caso venne riaperto nel 2008 grazie a una perizia balistica dovuta all’intuizione del capo della mobile di Trapani Giuseppe Linares.  http://www.agi.it/ Leggi tutto

Archivi-Rostagno, requisitoria del processo tra verità e omissioni

Rostagno, lo uccise il sistema mafiosoultima modifica: 2014-05-16T00:52:08+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Archivi, ARTICOLI, GIUSTIZIA, POLITICA, ultimissime e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento