Lampedusa. Processo “alla cricca del Comune”.

imgres

La requisitoria del Pm: soldi per gli avvocati dell’ex sindaco; anomalie sui lotti venduti; “il gioco del sindaco da eleggere”…

La “cricca” del Comune verso il verdetto.

il pm: “Lampedusa isola a sè per anni”. Associazione a delinquere. http://www.agrigentonotizie.it 14 giugno 2018

 “Lampedusa è stata una Repubblica a sé dove non vigevano le leggi dello Stato italiano ma comandava un’organizzazione criminale con a capo il sindaco e due funzionari pubblici infedeli”. Il procuratore aggiunto Salvatore Vella inizia con toni durissimi la requisitoria del processo alla cosiddetta cricca che, per almeno tre anni, a partire dal 2008, quando a capo del Comune c’era Bernardino De Rubeis, oggi in carcere per scontare una condanna a sei anni e nove mesi per concussione, avrebbe gestito lavori pubblici ed edilizia con un articolato giro di tangenti.

“Il simbolo di questo processo – ha detto Vella – è il video in cui il dirigente dell’Ufficio tecnico Giuseppe Gabriele incassa una tangente dall’isolano Francesco Cucina, incaricato della raccolta dei soldi dei vari imprenditori”. http://www.agrigentonotizie.it 14 giugno 2018

Poi, il pubblico ministero aggiunge: “Dalle intercettazioni emergono come l’ex sindaco chieda in continuazione soldi” http://www.agrigentonotizie.it 14 giugno 2018

Lampedusa. Processo “alla cricca del Comune”.ultima modifica: 2018-06-15T11:51:46+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in "Amministrazioni allegre", "I(m)prenditori & manette...", articoli,giustizia, Comuni & inchieste, RASSEGNA STAMPA, ultimissime. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento