I(m)prenditori 3. Telecom-Italia (s)vendesi

Pluto-Telefono-717519.gif

KLICCA Telecom: Copasir, sicurezza nazionale in pericolo

Telecom Italia, spremuta, spolpata e venduta

Negli anni tra il 1999 e il 2007 ovvero durante le gestioni di Colaninno e Tronchetti Provera dalla società di telecomunicazioni sono stati drenati 24 miliardi. Il fallimento di un’intera classe dirigente che continua ad occupare i posti chiave della politica, dell’economia e della finanza

Finanza&Potere di Giuseppe Oddo

http://oddo.blog.ilsole24ore.com

25 settembre 2013

Gli sviluppi del caso Telecom sono il risultato di una privatizzazione attuata dal primo governo Prodi sotto l’incalzare di eventi straordinari che influirono non poco sull’offerta pubblica di vendita del 2007. Prima di essere ceduta in Borsa, Telecom fu infatti “girata” dall’Iri al Tesoro perché il governo potesse rispettare gli obblighi derivanti in sede europea dal patto Andreatta-Van Miert, che costringeva l’azionista-Stato ad abbattere i debiti dell’Istituto di Via Veneto a un livello compatibile con il suo patrimonio netto. Si era nella fase in cui l’ingresso dell’Italia nell’euro suscitava malcontenti in varie parti d’Europa e il mancato rispetto di quel patto avrebbe potuto rinfocolare l’ostracismo verso Roma. 

Quando, in seguito, fu il momento della privatizzazione, emerse l’altro ostacolo contro cui si scontrarono l’allora ministro del Tesoro Ciampi e il suo direttore generale Draghi: la difficoltà di individuare un gruppo di imprenditori-azionisti presso cui collocare il “nocciolo duro” della compagnia.

Come i fatti s’incaricarono di dimostrare dopo che la Olivetti lanciò la scalata ostile alla Telecom, quel “nocciolo”, anzi quel “nocciolino“, secondo la sprezzante definizione di Gian Mario Rossignolo, presidente esecutivo della società subito dopo la privatizzazione, mancava di qualsiasi coesione ed infatti si sciolse come neve al sole sotto l’Opa di Colaninno. I suoi componenti – tra cui spiccavano le maggiori banche e l’Ifil, della famiglia Agnelli – non sapevano niente di telecomunicazioni, non avevano saputo scegliere un management che fosse all’altezza del suo compito, salvo nominare in extremis, a fine ’98, Franco Bernabèhttp://oddo.blog.ilsole24ore.com Leggi tutto

“I(m)prenditori 2”. Crac Amato, soldi in pasta & bancarotta

I(m)prenditori 3. Telecom-Italia (s)vendesiultima modifica: 2013-09-26T07:58:00+02:00da aldo251246
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI, POLITICA, ultimissime e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento